17 giugno, 2018

Diete

Perdere peso con i succhi di frutta naturali

Perdere peso con i succhi di frutta naturali

I succhi di frutta naturali, accompagnati ad una dieta bilanciata, aiutano nella dieta per perdere peso e apportano anche molti benefici per la salute in generale. I migliori succhi di frutta per dimagrire sono: Succo naturale di pompelmo E’ uno degli agrumi più conosciuti utili al dimagrimento. Il pompelmo blocca gli enzimi che partecipano all’immagazzinamento dei grassi e dei carboidrati, accelera il metabolismo e, in generale, favorisce la perdita di peso. Succo naturale di albicocca Ha un effetto lassativo, previene la stitichezza, contiene fibre (migliorano le funzioni del colon) e aiuta a ridurre il peso. Succo naturale di cetriolo Oltre a contenere pochi grassi, ha un altissimo contenuto d’acqua ed è un eccellente diurético. Succo naturale di limone Un limone spremuto tutte le mattine in un bicchiere d’acqua, senza togliere la polpa, favorisce il dimagrimento e aiuta a mantenere un buon transito intestinale. Succo naturale di kiwi Il kiwi biologico …

Continua

Diete per l’autunno

Diete per l’autunno

La prova costume è ormai stata lasciata alle spalle e per la prossima mancano ancora tanti, forse troppi, mesi di freddo, ma chi l’ha detto che solo l’estate è il momento giusto per stare in forma e mangiare correttamente? Con qualche consiglio utile, è facile seguire anche le diete per l’autunno e mantenere sempre il peso forma. I cambiamenti dell’autunno Con l’abbassamento delle temperature è naturale che il nostro corpo ci chieda di cambiare alimentazione, e più specificatamente abbiamo voglia di cibo ricco di grassi. È inutile combattere contro questa situazione: è l’imprinting del nostro DNA che ce lo chiede! Allora è vero che nei mesi autunnali si rischia di ingrassare di più? Se ti lasci andare completamente all’istinto, sì, avrai anche più voglia di dolci e di carboidrati. Questo comportamento, purtroppo, non solo tende a far aumentare il peso ma porta anche a un appesantimento del fegato con successivo …

Continua

La carenza di ferro in una dieta veg

anacardi

Quando si pensa ad intraprendere una dieta vegana o vegetariana, forse una delle prime preoccupazioni è la possibile carenza di ferro in un regime alimentare di questo genere. Si pensa erroneamente infatti, che senza il consumo di carne il nostro organismo non riesca ad assumere abbastanza ferro. In realtà, come dimostra la tabella sulla presenza di ferro, sono proprio gli alimenti di origine vegetale ad esserne più ricchi, con una concentrazione doppia rispetto alle carni. La carenza di ferro Il basso apporto di ferro in una dieta può provocare scompensi di natura lieve, fino a manifestarsi nei casi più gravi sotto forma di vera e propria patologia clinica: l’anemia che “è il disturbo del sangue più comune e colpisce circa un quarto della popolazione mondiale”. I sintomi più comuni vanno da un lieve senso di affaticamento, pallore e palpitazioni e spesso vengono sottovalutati. Il ferro negli alimenti Il ferro è un elemento …

Continua

La dieta per la prova costume 2016 è sugar free

prodotti Zero Sugar sugar free

La prova costume è in agguato ma voi non riuscite ad arginare la vostra voglia di cose buone? Iniziate con il consumare prodotti buoni ma naturalmente sugar free! Provamel, specialista degli alimenti biologici vegetali naturalmente sani e gustosi, ha la soluzione! Rinunciare agli zuccheri senza rinunciare al piacere di mangiare qualcosa di goloso si può grazie alla linea di prodotti sugar free Zero Sugar. La gamma offre alternative vegetali allo yogurt a base di soia, al naturale (disponibile nei formati 500 grammi, 4 x 125 grammi e nel il formato Breakfast) o ai gusti mandorla e cocco, e un’alternativa vegana a base di soia al formaggio fresco. 100% vegetali, 100% biologici, senza glutine e tutti rigorosamente senza zucchero! Per vivere la giornata in modo attento, sano, genuino e… buono! Le alternative allo yogurt a base di soia Provamel sono preparate a partire dai fagioli di soia bio sottoposti al controllo sugli OGM …

Continua

Colesterolo, differenze tra buono e cattivo

colesterolo

Seguire uno stile di vita sano è fattore determinante per tenere sotto controllo il colesterolo. Le cause dell’ipercolesterolemia sono molteplici, alimentari e anche genetiche. Il colesterolo alto, superiore a 240 mg/dl, riguarda in Italia il 37% delle donne e il 34% degli uomini. Dati che indicano un’incidenza elevata di malattie a carico del sistema cardiovascolare, come infarto e ictus. I rischi conseguenti l’ipercolesterolemia sono spesso sottovalutati. È necessario, invece, conoscere i pericoli così da adeguare il proprio stile di vita adottando un’alimentazione equilibrata e praticando attività fisica. Come prima cosa è importante misurare i valori del colesterolo. Questo è possibile con una semplice analisi del sangue. I risultati informano su tre parametri, il colesterolo totale, il colesterolo LDL (cattivo) e il colesterolo HDL (buono). Dal rapporto fra colesterolo totale e HDL si ricava l’indice di rischio cardiovascolare che deve essere inferiore a 5 per gli uomini e a 4.5 per …

Continua

Il benessere del cane e del gatto passa attraverso un’alimentazione corretta

alimentazione-del-cane-e-del-gatto

L’alimentazione è basilare per il benessere e lo sviluppo di qualsiasi essere vivente. Alleata indiscussa della medicina preventiva in grado di curare e salvaguardare l’organismo. E quella dei nostri piccoli amici? La salute del nostro amico a quattro zampe è affidata a noi, per questo è importante sapere che una corretta alimentazione oltre ad allungare l’aspettativa di vita di molti anni, previene eventuali problemi di salute, non solo legati alla vecchiaia. E’ quindi necessario somministrare un’alimentazione completa ed equilibrata, contenente tutti i principi nutritivi necessari a soddisfare i fabbisogni nutrizionali dell’animale. Per ogni nostro fedele amico dobbiamo ricordarci che la dieta varia in funzione dell’età, dello stile di vita e della razza. Il gatto è un carnivoro stretto e rispetto ai cani hanno bisogno che almeno il 25-30% della loro alimentazione sia costituita da proteine (carne cruda e fresca). Il vantaggio di un prodotto industriale a differenza di un preparato …

Continua

Colesterolo totale, come tenerlo sotto controllo

colesterolo curarlo con l'alimentazione

Tenere sotto controllo il colesterolo è essenziale per il nostro benessere. Il primo passo è curare l’alimentazione e dedicare del tempo all’attività fisica. Infatti, i cibi grassi e una vita sedentaria sono fra i principali nemici dell’ipercolesterolemia. Per misurare il colesterolo è sufficiente un esame del sangue. Attraverso questo conosceremo i valori del colesterolo totale, ma anche del colesterolo HDL e LDL. Si parla di colesterolo totale (ipercolesterolemia) quando i valori sono superiori a 240 mg/dl. Un risultato così elevato rappresenta un grosso rischio per la salute poiché possono verificarsi disturbi cardiocircolatori con l’insorgenza di infarto e ictus. L’esame del sangue avviene a digiuno e con tre misurazioni si ottengono i valori di colesterolo totale, colesterolo HDL conosciuto come buono e colesterolo LDL anche detto cattivo. Il raffronto fra i tre valori è utile al medico per comprendere se il paziente è a rischio e, nel caso sia così, quali …

Continua

Vegetariani e vegani in aumento, il vedemecum per la dieta

vegetariani

Crescono vegetariani e vegani in Italia. Secondo il rapporto Eurispes 2014, che racconta le abitudini e le nuove tendenze del nostro Paese, si tratta del 7,1% della popolazione: circa 4,2 milioni di persone, contro 3 milioni e 720mila del 2013. Tra gli intervistati, spiega Eurispes, il 6,5% si è dichiarato vegetariano (l’anno precedente erano il 4,9%) e lo 0,6% vegano (in lieve calo, nel 2013 erano l’1,1%). Sensibili alla causa animale e che hanno scelto questo tipo di alimentazione sono soprattutto le donne, mentre gli uomini scelgono questo regime alimentare ponendosi come obiettivo il benessere fisico. Un piccolo popolo che ogni anno aumenta e non solo in Italia. Si stima che vegetariani e vegani (oltre alla carne escludono tutti i prodotti derivati dagli animali come latticini e uova) nel mondo siano circa un miliardo. Una scelta di vita non sempre semplice da intraprendere, alla quale bisogna prepararsi e documentarsi prestando davvero molta attenzione …

Continua

S.O.S diabete, e tu che app usi?

insulina

In Italia una persona ogni 12 è affetta da diabete e studi hanno dimostrato essere una delle patologie che ha i maggiori tassi di crescita (solo nel nostro Paese sono circa 5 milioni). Al Sud e nelle isole l’incidenza del diabete è più presente, ad esempio, la Sicilia è la regione che più di tutte consuma farmaci antidiabetici, seguita dal centro e dal Nord (Fonte Istat). Il diabete è una delle malattie che incide più frequentemente nella vita di milioni di famiglie e, economicamente, sul sistema sanitario regionale. Si stima inoltre che più di un milione e mezzo di individui potrebbe esserne affetto senza saperlo, naturale conseguenza di una prevenzione non adeguata. Il diabete infatti è uno dei problemi più urgenti nei Paesi sviluppati e in via di sviluppo, complice di questo progressivo aumento sono le mutate e non più corrette abitudini di vita e di alimentazione. Chi deve fare …

Continua