23 giugno, 2018
Home / Medicina / Malattie

Malattie

Emangiomi infantili: le cause e la nuova cura in Italia

Emangiomi infantili: le cause e la nuova cura in Italia

La scienza medica non è ancora arrivata a definire con precisione quali siano le cause degli emangiomi infantili. È noto che la loro insorgenza avvenga già nel primo mese di gravidanza, anche se poi si manifesta nelle prime settimane di vita con una macchia cutanea che continua a espandersi e a crescere. Si presume che gli emangiomi infantili abbiano come condizione predisponente una madre che abbia superato i 35 anni di età e le donne che manifestano pre-eclampsia. Tra le cause si può annoverare anche la quantità degli ormoni femminili, gli estrogeni, che influiscono sulla crescita delle macchie cutanee dopo la nascita. C’è anche la possibilità che sull’insorgenza degli emangiomi infantili possa influire anche la placenta con la produzione di proteine e che l’ipossia localizzata, cioè la mancanza di ossigeno di alcune porzioni di tessuto, possa determinare una proliferazione dei capillari. Questi ultimi danno vita al tumore cutaneo benigno nei …

Continua

Connettis, la soluzione per guarire in maniera naturale

connettivis

Il dottor Antonio Sacchiero, fisioterapista pavese, ha ideato il metodo Connettis dopo lunghi anni di studi sulle più efficaci terapie naturali. Desideroso di trovare una cura in grado di risolvere in maniera definitiva patologie gravi sulle quali i farmaci non facevano alcun effetto, ha messo a punto un percorso terapeutico unico nel suo genere, che applica personalmente nel suo studio milanese frequentato da persone di ogni età (professionisti, sportivi, anziani, adolescenti). Oggi abbiamo deciso di saperne di più facendogli qualche domanda in merito. Negli occhi e nelle parole del dottor Sacchiero si legge entusiasmo ogni volta che parla del suo lavoro. La passione è il miglior modo per avere successo a livello professionale e questo Antonio Sacchiero lo sa, perché del suo lavoro non ha fatto solo una passione ma una vera e propria missione! A questo punto non resta che lasciargli la parola! Dottor Sacchiero, quanto tempo ci ha …

Continua

Sintomi influenza: quali sono?

influenza 2016

Il momento è quello propizio non solo per addobbare le nostre case con alberi e presepi, per pensare a cosa fare per le prossime festività e come trascorrere l’ultimo dell’anno, ma anche per parlare di influenza. Ahinoi, l’influenza non manca mai e possiamo sicuramente dire che non mancherà nemmeno quest’anno. Prima di passare all’analisi dei sintomi influenza, diciamo che il picco per quest’anno è previsto nei primi mesi del 2016 e, come sempre, colpirà più facilmente neonati e bambini sotto i 5 anni, così come gli anziani. I ceppi responsabili dell’influenza 2015/2016 dovrebbero essere – secondo l’OMS – il A/California/7/2009 (H1N1)pdm09-like virus, il  A/Switzerland/9715293/2013 (H3N2)-like virus; e il B/Phuket/3073/2013-like virus. Secondo gli esperti, il miglior modo per non ammalarsi sarebbe sottoporsi al vaccino anti influenzale. Ancora prima della manifestazione dei sintomi influenza, si può essere contagiosi: infatti, si è contagiosi a partire dal giorno antecedente la comparsa dei sintomi e fino …

Continua

#fatelevedere, l’invito alla prevenzione della LILT

fiocco-rosa

CHE COS’È #FATELEVEDERE? È il nuovo progetto Nastro Rosa della LILT di Milano per la prevenzione del tumore al seno. È un invito a tutte le donne, a farsi vedere, senza timore. In occasione della Campagna Nastro Rosa della Lega Italiana Lotta Tumori, dedicata alla diagnosi precoce del tumore al seno e attiva per tutto il mese di ottobre, è stata allestita #FATELEVEDERE, una mostra itinerante che sta attraversando diversi ospedali milanesi per sensibilizzare la popolazione femminile sulla cultura della prevenzione e della diagnosi precoce, ed è attualmente ospitata all’Humanitas dal 19 al 30 ottobre. L’invito è quello di fare i controlli periodici fondamentali per arrivare prima e in tempo. La stessa struttura ha offerto visite gratuite con specialisti della Breast Unit, riscontrando un’elevata adesione da parte che ha portato esaurimento delle prenotazioni per l’intero periodo dell’iniziativa. Nel progetto di sensibilizzazione è stata realizzata anche la web app fatelevedere.it, con …

Continua

Labbra, tutte le vogliono come Ilary Blasi

ilary blasi

Le cose da sapere per evitare o rimediare all’effetto canotto Le richieste spesso si ispirano alle celebrità, ma ogni intervento dev’essere studiato per rispettare l’armonia del volto. Se ne è parlato al congresso della Fime (Federazione Italiana Medici Estetici) “Le labbra dalla A alla Z” presieduto da Raffaele Rauso dell’equipe di Chirurgia della Bellezza «Per rimodellare le labbra in modo sicuro ed efficace bene i filler riassorbibili e le protesi. Ma rivolgetevi sempre a un medico specialista in chirurgia plastica o medicina estetica»   Le labbra sono spesso protagoniste dei più visibili “abusi” in campo estetico. Rappresentano una parte fondamentale del volto, la più espressiva e sensuale, e sono sempre in movimento: ecco perché un intervento sbagliato può compromettere l’intera armonia del viso. Se ne è parlato al congresso “Le labbra dalla A alla Z” organizzato dalla Fime (Federazione Italiana Medici Estetici) che si è svolto a Roma. «Le pazienti …

Continua

S.O.S diabete, e tu che app usi?

insulina

In Italia una persona ogni 12 è affetta da diabete e studi hanno dimostrato essere una delle patologie che ha i maggiori tassi di crescita (solo nel nostro Paese sono circa 5 milioni). Al Sud e nelle isole l’incidenza del diabete è più presente, ad esempio, la Sicilia è la regione che più di tutte consuma farmaci antidiabetici, seguita dal centro e dal Nord (Fonte Istat). Il diabete è una delle malattie che incide più frequentemente nella vita di milioni di famiglie e, economicamente, sul sistema sanitario regionale. Si stima inoltre che più di un milione e mezzo di individui potrebbe esserne affetto senza saperlo, naturale conseguenza di una prevenzione non adeguata. Il diabete infatti è uno dei problemi più urgenti nei Paesi sviluppati e in via di sviluppo, complice di questo progressivo aumento sono le mutate e non più corrette abitudini di vita e di alimentazione. Chi deve fare …

Continua

Telethon: 80mila euro per combattere le malattie rare

Parte del ricavato della vendita di prodotti Bofrost finanzierà il progetto della ricercatrice Ester Zito sulle patologie genetiche dei muscoli. La consegna dell’assegno sabato 13 dicembre durante la maratona televisiva di Telethon 80mila euro per combattere le malattie rare , finanziando la ricerca italiana sulle miopatie congenite: a questa cifra ammonta il contributo che Bofrost Italia, leader nella vendita diretta di specialità alimentari surgelate, ha raccolto coinvolgendo i propri clienti e collaboratori in una grande donazione a favore di Telethon, la fondazione che da anni si dedica a combattere le malattie genetiche rare. L’assegno sarà consegnato alla Fondazione Telethon durante la maratona del 13 dicembre, in diretta sulle reti Rai, in radio e online. «La nostra azienda è impegnata nel sostenere la ricerca medica da anni –spiega Gianluca Tesolin, amministratore delegato dell’azienda di San Vito al Tagliamento (PN)– e siamo orgogliosi di poter donare a Telethon, per il secondo anno …

Continua

Pelle: le tipologie di dermatite più diffuse

dermatite

Con il termine dermatite ci si riferisce in modo piuttosto generico a tutti quei processi infiammatori della pelle. Le cause di questo diffuso disturbo sono diverse e le forme di dermatiti possono essere a causa del contatto con sostanze irritanti o per disfunzioni del nostro organismo. Quello che le accomuna sono i sintomi con i quali si manifesta: pruriti, arrossamenti, vescicole (che possono rompersi liberando un liquido chiaro), gonfiori che in alcuni casi si trasformano in vere e proprie lesioni. La dermatite non è contagiosa e non è particolarmente rischiosa per la salute dell’individuo, ma spesso questa condizione si ripercuote negativamente sulla sfera emotiva e sulla vita di relazione. Vediamo quelle più diffuse.   Dermatite da contatto o eczema E’ causata da sostanze (irritanti o allergeniche) che provocano uno sfogo cutaneo localizzato nella zona in cui entrano in contatto con la nostra pelle. Inizialmente la reazione è localizzata nella sede …

Continua