16 agosto, 2018
Home / Salute e Benessere / Alimenti del Benessere

Alimenti del Benessere

Rimedi contro il mal di gola: quali i più efficaci?

Esistono dei rimedi contro il mal di gola davvero efficaci per contrastare, ma soprattutto per prevenire questo fastidiosissimo problema. Basta un’uscita senza coprirsi per bene la gola, un colpo di freddo o il tempo pazzerello per far infiammare e seccare la gola. Per fortuna esistono dei rimedi naturali infallibili in grado di contrastare il mal di gola. Scopriamoli tutti! Gargarismi con olio essenziale di eucalipto Basta eseguire dei gargarismi con 2 cucchiaini di olio essenziale di eucalipto in un bicchiere di acqua. Infusi con le spezie Cannella. Niente di meglio della spezia per eccellenza per dare sollievo alla gola irritata. In un pentolino fate bollire 200 ml di acqua per poi aggiungere dei pezzetti di cannella, con 2 cucchiaini di miele e un pizzico di pepe. Una buona alternativa è il tè alla cannella. Zenzero e peperoncino con aglio. In un pentolino con 500 ml di acqua fate bollire una …

Continua

Il falso mito: la dieta senza glutine non è dimagrante

gluten free

Negli ultimi anni sempre più persone, pur non essendo celiache o intolleranti al glutine, si avvicinano o adottano una dieta senza glutine poiché la ritengono più leggera, salutare e in grado di far perdere peso. Una ‘moda’ quella del gluten free che ha allarmato gli esperti nutrizionisti soprattutto perchè, dati alla mano, sembra essere in costante aumento. Secondo gli ultimi dati dell’Associazione Italiana Celiachia (AIC) circa 600 mila famiglie comprano alimenti senza glutine, anche se non ci sono celiaci in casa, con la speranza di dimagrire. La convinzione che però la pasta e in generale i carboidrati (pane, biscotti, fette biscottate) senza glutine facciano perdere peso è errata. In realtà, la pasta senza glutine a parità di quantità, spesso risulta leggermente più calorica di quella normale! Questo perchè per controbilanciare l’assenza di glutine e la carenza di sapidità vengono aggiunti agli impasti o alle composizioni, oltre che gli addensanti naturali, più i grassi, più zuccheri e/o più sale. Non …

Continua

Boom di regali bio sotto l’albero

regali bio per Natale

In prossimità delle feste natalizie la domanda più frequente che ci si pone è: cosa regalare per Natale? Secondo la Cia, acronimo di confederazione italiana agricoltori, la maggior parte degli italiani, vorrebbe ricevere un cesto di prodotti enogastronomici locali. Pertanto cresce il numero di acquirenti che si rivolgono ad aziende, fattorie, caseifici, mercatini ed agriturismi del territorio, per acquistare prodotti naturali e genuini, possibilmente non trattati e, al contempo, risparmiare fino al 30%. Una grossa fetta della tredicesima tuttavia, è destinata al pagamento di mutui, imposte, tasse e, dai sondaggi condotti, emerge che oltre l’80% è più propenso ad acquistare regali utili. Fra questi, capi di abbigliamento, accessori e piccoli elettrodomestici ma la parte da leone è rappresentata dai prodotti enogastronomici. Il cesto natalizio si conferma il regalo di Natale più gradito, generalmente comprende vini locali, spumanti, formaggi, torrone, pandoro o panettone, miele, conserve e sicuramente, i salumi. Il cesto …

Continua

Colesterolo, differenze tra buono e cattivo

colesterolo

Seguire uno stile di vita sano è fattore determinante per tenere sotto controllo il colesterolo. Le cause dell’ipercolesterolemia sono molteplici, alimentari e anche genetiche. Il colesterolo alto, superiore a 240 mg/dl, riguarda in Italia il 37% delle donne e il 34% degli uomini. Dati che indicano un’incidenza elevata di malattie a carico del sistema cardiovascolare, come infarto e ictus. I rischi conseguenti l’ipercolesterolemia sono spesso sottovalutati. È necessario, invece, conoscere i pericoli così da adeguare il proprio stile di vita adottando un’alimentazione equilibrata e praticando attività fisica. Come prima cosa è importante misurare i valori del colesterolo. Questo è possibile con una semplice analisi del sangue. I risultati informano su tre parametri, il colesterolo totale, il colesterolo LDL (cattivo) e il colesterolo HDL (buono). Dal rapporto fra colesterolo totale e HDL si ricava l’indice di rischio cardiovascolare che deve essere inferiore a 5 per gli uomini e a 4.5 per …

Continua

Il benessere del cane e del gatto passa attraverso un’alimentazione corretta

alimentazione-del-cane-e-del-gatto

L’alimentazione è basilare per il benessere e lo sviluppo di qualsiasi essere vivente. Alleata indiscussa della medicina preventiva in grado di curare e salvaguardare l’organismo. E quella dei nostri piccoli amici? La salute del nostro amico a quattro zampe è affidata a noi, per questo è importante sapere che una corretta alimentazione oltre ad allungare l’aspettativa di vita di molti anni, previene eventuali problemi di salute, non solo legati alla vecchiaia. E’ quindi necessario somministrare un’alimentazione completa ed equilibrata, contenente tutti i principi nutritivi necessari a soddisfare i fabbisogni nutrizionali dell’animale. Per ogni nostro fedele amico dobbiamo ricordarci che la dieta varia in funzione dell’età, dello stile di vita e della razza. Il gatto è un carnivoro stretto e rispetto ai cani hanno bisogno che almeno il 25-30% della loro alimentazione sia costituita da proteine (carne cruda e fresca). Il vantaggio di un prodotto industriale a differenza di un preparato …

Continua

Curcuma: la spezia dalle proprietà benefiche per la salute

curcuma liquida pack

Chi ama cimentarsi ai fornelli e gustare nuovi piatti non può far a meno di utilizzare le spezie, quello che forse non sa’ è che il loro quotidiano utilizzo è un vero toccasana per la salute! Insieme al peperoncino, alla cannella e allo zenzero, la curcuma rende i vostri piatti non solo più colorati, ma anche più gustosi e salutari. Vediamo insieme le caratteristiche e le potenzialità di questa spezia. La curcuma è un’erba perenne originaria dell’Asia sud-orientale, in particolar modo di India e Pakistan, largamente impiegata come spezia soprattutto nella cucina indiana, medio-orientale, tailandese e di altre aree dell’Asia. Può raggiungere un’altezza massima di circa un metro e le sue foglie sono grandi, lunghe da 20 a 45 cm, con picciolo allungato. I fiori sono raccolti in spighe e sono di colore giallo (con possibili sfumature arancioni). Anche la sua radice è di colore giallo o arancione ed è molto …

Continua

Vitamina D, come superare la carenza

vitamina D

Per ossa sane e muscoli tonici è essenziale la vitamina D. Una sua carenza porta, infatti, problemi al sistema osseo e non soltanto. Con un semplice esame del sangue è possibile sapere se il valore posseduto rientra nella norma, se c’è un’insufficienza o tossicità (livelli elevati). Il prelievo per stabilire i valori di vitamina D è consigliato a pazienti che presentano un disturbo nel metabolismo del calcio, indipendentemente dall’età. Quindi non soltanto anziani e donne in menopausa, a rischio osteoporosi, ma anche donne in gravidanza, bambini e chi ha patologie legate a reni e tiroide. La vitamina D si trova in diversi alimenti ed è anche prodotta dalla nostra pelle per mezzo dell’esposizione al sole. Per aumentare e mantenere livelli normali di vitamina D è importante, quindi, osservare uno stile di vita che tenga conto di questi due fattori. Tra i cibi con buona fonte di vitamina D ci sono …

Continua

I benefici delle arance

arance

Novembre è il mese in cui dobbiamo, anche con l‘alimentazione, rafforzare il nostro sistema immunitario, quindi perché non iniziare facendo una bella scorta di arance? L’arancia è un frutto molto amato sia dai più grandi che dai più piccoli, e oltre ad essere ideale per il peso forma (è composta da acqua, fruttosio, fibre e acidi organici) ha il quantitativo giusto di vitamina C di cui abbiamo bisogno quotidianamente. I nutrizionisti consigliano di mangiarne almeno due al giorno, ricordando che sono un’ottima fonte di antiossidanti, apportano benefici al sistema circolatorio rinforzando i vasi sanguigni e combattono l’invecchiamento. Il consumo di arance aumenta considerevolmente nel periodo autunnale perché come tutti ormai sappiamo aiutano a combattere raffreddori e forme influenzali. La spremuta d’arancia è tra i migliori alleati della nostra salute ed è importante sia mantenere la polpa (che contiene flavonoidi) che consumare il succo entro 20 minuti per evitare che le …

Continua

Probiotici: cosa sono e quali benefici apportano?

Secondo la definizione ufficiale FAO i probiotici sono “organismi vivi che, somministrati in quantità adeguata, apportano un beneficio alla salute dell’ospite”. Probiotico deriva dal greco: “pro-bios“, a favore della vita. Sono batteri dello stesso tipo di quelli che normalmente abitano nel nostro intestino e che costituiscono la “naturale” flora intestinale. Sono in grado di aderire alle cellule intestinali e colonizzarle. Resistono inoltre all’azione digestiva dei succhi gastrici, motivo per cui i fermenti lattici contenuti nello yogurt non possono essere definiti probiotici in quanto vengono in gran parte inattivati dai processi digestivi. Quando consumarli? Al contrario di quello che solitamente si sente dire, i probiotici vanno consumati a stomaco pieno, assieme o subito dopo i pasti. Assunti a stomaco vuoto possono aumentare i livelli di acidità gastrica rischiando persino di diventare dannosi. Benefici Agiscono sull’intestino e sul sistema immunitario, mantenendo attive le difese immunitarie. Vengono assunti soprattutto durante le terapie antibiotiche, …

Continua

I rimedi della nonna contro tosse e raffreddore: LATTE, RHUM e MIELE

L’autunno avanza e con esso i primi malanni: raffreddore, influenza, tosse, mal di gola e nel peggiore dei casi arrivano pure tutti assieme. Così ci ritroviamo d’improvviso accasciati sul divano con una copertina e il termometro sotto il braccio! Sfortunatamente non c’è modo di stroncare il raffreddore o l’influenza alle prime avvisaglie. Tuttavia, ci sono diversi metodi per prevenirne il peggioramento dei sintomi, della gravità e della durata del “malanno”. Fra questi il rimedio della nonna  più famoso, ma allo stesso tempo incredibilmente efficace è il latte caldo con rhum e miele. La ricetta è molto semplice: 4 cucchiai abbondanti di rhum (o cognac),  5/6 di miele (meglio di castagno) il tutto disciolto in un bel bicchiere di latte caldo…se funziona? Altrochè!!  Il miele è è di sicuro il migliore rimedio naturale per curare la tosse: le sue proprietà emollienti e addolcenti con forte azione antibatterica – già conosciute dagli antichi Egizi e dalla …

Continua