20 agosto, 2018
Home / Salute e Benessere / Alimenti del Benessere / Il falso mito: la dieta senza glutine non è dimagrante
gluten free

Il falso mito: la dieta senza glutine non è dimagrante

Negli ultimi anni sempre più persone, pur non essendo celiache o intolleranti al glutine, si avvicinano o adottano una dieta senza glutine poiché la ritengono più leggera, salutare e in grado di far perdere peso.

Una ‘moda’ quella del gluten free che ha allarmato gli esperti nutrizionisti soprattutto perchè, dati alla mano, sembra essere in costante aumento. Secondo gli ultimi dati dell’Associazione Italiana Celiachia (AIC) circa 600 mila famiglie comprano alimenti senza glutine, anche se non ci sono celiaci in casa, con la speranza di dimagrire.

dieta senza glutineLa convinzione che però la pasta e in generale i carboidrati (pane, biscotti, fette biscottate) senza glutine facciano perdere peso è errata. In realtà, la pasta senza glutine a parità di quantità, spesso risulta leggermente più calorica di quella normale! Questo perchè per controbilanciare l’assenza di glutine e la carenza di sapidità vengono aggiunti agli impasti o alle composizioni, oltre che gli addensanti naturali, più i grassi, più zuccheri e/o più sale. Non fatevi idee sbagliate, ma imparate a leggere sempre le tabelle nutrizionali.

Se seguire una dieta senza glutine senza un reale motivo è sciocco e privo di benefici, è pero vero che vi sono in natura diversi alimenti gluten free che fanno molto bene al nostro organismo. In particolare parliamo delle farine e dei cereali integrali che magari comunemente siamo soliti usare meno rispetto alle farine raffinate. Ingredienti come il mais, il lino, la quinoa o il riso sono ricchi di antiossidanti e vitamine, che aiutano a vivere una vita più sana.

La celiachia: allergici e intolleranti

gluten freeIl glutine è una proteina contenuta nei cereali di cui la maggior parte delle persone si ciba regolarmente: frumento, orzo, segale, farro, kamut. È presente in alimenti di largo consumo e nei prodotti da forno. I celiaci non sono in grado di assorbirle il glutine e questo provoca ripercussioni sull’intestino, sull’assorbimento di altri nutrienti e sulla salute in generale.

La celiachia è una malattia certificata da specifici test. L’intolleranza al glutine (gluten sensitivity) invece è un disturbo molto più oscuro, dal momento che non esiste al momento un test che lo possa diagnosticare con esattezza.

E’ importante chiarire e diffondere il messaggio che il “senza glutine” non è sinonimo di “dimagrante”. Cari lettori, se proprio volete far scendere l’ago della bilancia moderate le quantità (sono sufficienti 80 grammi di pasta) e diminuite i condimenti e gli zuccheri!

 

Consigliato

Wizzo: la recensione del primo idroscopino a energia umana

L’affermarsi di una spiccata sensibilità ecologica nelle case degli italiani rappresenta il fenomeno del momento, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.