19 Dicembre, 2018
Home / Medicina / Cure / Farmaci per bambini. Quali portare in viaggio
farmaci per Bambini

Farmaci per bambini. Quali portare in viaggio

La bella stagione é alle porte e ogni famiglia con bambini piccoli iniziano a pensare a come organizzare le vacanze e i ponti. Soprattutto si trova ad affrontare il problema di quali farmaci per bambini portare con sé in viaggio.

I neo-genitori magari si affrontano per la prima volta un viaggio con prole al seguito e hanno maggiormente bisogno di consigli.

Senza dubbio la meta del viaggio determina il numero di situazioni di medicazione potenzialmente da affrontare. In Egitto per esempio é molto più difficile reperire molte medicine rispetto che in Francia.

I pediatri disponibili per visitare bambini stranieri non sempre sono disponibili (per esempio in Finlandia bisogna forzatamente chiamare l’ambulanza e se non si tratta di una patologia seria si deve pagare l’intervento).

Prima di parlare dei farmaci é bene ricordare due cautele fondamentali. La prima é di controllare sempre, prima di decidere il viaggio, il sito Viaggiaresicuri, su cui è possibile documentarsi sulla presenza di epidemie o di malattie endemiche. Per completare la conoscenza del luogo, non é male parlare con il vostro pediatra per ricevere consigli supplementari.

La seconda cautela é di farvi fare sempre dal pediatra, se i vostri bambini hanno bisogno di farmaci particolari, una ricetta nella lingua del luogo in cui andate, con l’indicazione dei principi attivi necessari (all’estero i farmaci potrebbero avere nomi diversi).

Ecco che una breve guida a quali farmaci per bambini portare cos sé é più che utile! Vediamo tutte le tipologie di farmaci da prendere in considerazione

Antipiretico

L’antipiretico più adatto ai bambini é l’intramontabile Tachipirina, nella sua versione supposte (da 125 per i piccolini, da 250 per i più grandicelli).  Contrasta la febbre alta e permette ai vostri figli di dormire bene la notte.

Antibiotici

Sono due le tipologie di antibiotici da prendere in considerazione: l’Amoxicillina, destinata a curare le affezioni alle vie respiratorie, le otiti e le tonsilliti; e il Normix, adatto per curare dissenteria e infezioni gastro-enteriche. Naturalmente serve la prescrizione del pediatra.

Farmaci per bambini con problemi gastrointestinali

Il maggiore pericolo a cui vanno incontro i bambini, soprattutto quelli molto piccoli, é la disidratazione. Non se ne accorgono da soli e ovviamente non possono comunicarlo.

I fenomeni di diarrea e vomito sono da tenere sotto la massima osservazione. Reidreatare costantemente e intervenire tempestivamente é l’unica misura da prendere in considerazione. Quindi, oltre all’idratazione mediante acqua, the deteinato o latte di riso (in caso di vomito), va somministrati Biochetasi (in piccoli sorsi in caso di vomito) e fermenti lattici come Lactaflorene o Ferzym Junior.

In caso di stitichezza prolungata (oltre 2 giorni) invece, somministrate Mannitolo e perette alla glicerina.

In generale vale la regola del buon senso: meglio non rischiare un viaggio in mete esotiche se avete bambini molto piccoli.

Medicine contro la tosse

Sebbene contro la tosse ci siano pochi rimedi, una qualche sollievo viene dato dal Levotuss.

Antiinfiammatorio

Normalmente bisogna andare molto cauti con gli infiammatori per i bambini, e sempre dietro prescrizione medica. Il farmaco antiinfiammatorio più comunemente usato è il Bentelan (per fenomeni di asma e tonsilliti virali), ma ricordate che é un cortisonico, quindi molto molta attenzione.

Medicine e prodotti per la pelle

Viaggiando in zone caldo-umide, sarà necessario proteggersi dalle punture di insetto. Per questo suggeriamo il Gentalin Beta, pomata da spalmare sulla puntura, ma anche in caso di dermatiti o eritemi solari.

Non é invece possibile applicare repellenti per zanzare sulla pelle dei più piccoli, pertanto dovrete scegleire rimedi naturali come la citronella o il geranio.

Naturalmente la crema solare é indispensabile per tutte le vacanze estive in luoghi soleggiati. La pelle dei bambini non ha ancora sviluppato la melanina necessaria a proteggersi dai raggi solari, per cui applicate creme a protezione totale più volte al giorno (dopo i bagni in mare soprattutto).

Medicine e presidi vari

Nella nostra borsa dei medicinali non dovranno mancare anche delle fialette di soluzione fisiologica, che per i bambini più piccoli rimane l’unica soluzione per liberare il naso chiuso, cerotti, garze e bende.

L’arnica é un vero toccasana da non dimenticare. E’ un rimedio perfetto per i forti traumi in cui spesso i bambini incorrono. Il classico bernoccolo da testata contro un mobile dopo una buona applicazione di arnica in pomata si riassorbe in tempi da record e fa meno male.

Per tutte le lesioni cutanee non infette vi suggeriamo caldamente lo Hyalosilver, a base di acido ialuronico (un polisaccaride che grandi quantità di acqua e forma un gel idratato viscoso sulla ferita.

Questo spray permette la rapida diffusione delle molecole solubili in acqua e la migrazione di cellule. Inoltre la presenza di argento metallico previene la contaminazione microbica e mantiene la ferita libera da batteri. Da non dimenticare infine cerotti, garzine, cotone idrofilo e termometro.

Consigliato

Quando rivolgersi al Sessuologo

Quando rivolgersi al Sessuologo

La Sessualità è stata sempre un qualcosa che ha destato nelle persone molta curiosità. Parlare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.