14 Dicembre, 2018
Home / Medicina / Chirurgia / Come curare le emorroidi: tutto quello che c’è da sapere
Come curare le emorroidi: tutto quello che c’è da sapere

Come curare le emorroidi: tutto quello che c’è da sapere

Le emorroidi sono dovute al dilatarsi delle vene presenti nella regione anale, che formano una varice, causando spesso infiammazione, dolore e fastidio.

E’ un fenomeno molto diffuso, con una maggiore incidenza in alcuni soggetti particolari, quali possono essere le donne in gravidanza, le persone che hanno problemi ad evacuare, che seguono un’alimentazione non corretta o con una certa predisposizione verso questo tipo di problema.

Le principali cause delle emorroidi

Si tratta di una patologia molto diffusa, che colpisce indistintamente uomini e donne, anche se le donne sono leggermente più predisposte per via degli sbalzi ormonali e della gravidanza.

L’età in cui si presentano con maggiore frequenza è dai 40 / 50 anni in avanti, i fattori di predisposizione sono soprattutto i disturbi intestinali, con stitichezza e diarrea frequenti, l’uso esagerato di lassativi, la sedentarietà, l’alimentazione troppo ricca di cibi grassi e piccanti, l’abuso di alcolici, il fumo, ma anche una personale tendenza verso questo problema.

Tuttavia, resta un disagio che colpisce milioni di persone, senza una vera e propria causa.

I metodi di prevenzione

Anche la prevenzione non è semplice da mettere in atto, proprio perché non esiste una causa precisa.

Può essere d’aiuto mantenere uno stile di vita sano, con una dieta equilibrata e un regolare esercizio fisico, evitando di fumare e di assumere alcolici, e di favorire la motilità intestinale con cure naturali, senza ricorrere ai lassativi ed eliminando quegli alimenti che provocano disturbi o intolleranza.

Nella dieta, è bene prediligere gli alimenti ricchi di fibre, inoltre è importantissima l’igiene intima, così come l’uso di biancheria in cotone e di indumenti traspiranti e non troppo aderenti, evitando i tessuti sintetici.

Quali sono le cure per le emorroidi

In base all’entità del problema, i trattamenti per le emorroidi possono essere diversi: è opportuno rivolgersi al medico, che stabilirà con quali cure e prodotti combattere questo problema.

Prima di tutto è necessario rivedere e correggere il proprio stile di vita, con un’alimentazione corretta e una regolare attività fisica, cercando, in generale, di limitare l’uso dei farmaci alle necessità.

Se le emorroidi sono lievi e non troppo fastidiose, è possibile trattarle con prodotti in crema da applicare localmente e da assumere per via orale.

Nel caso in cui il fenomeno sia già molto sviluppato, e impossibile da trattare con le cure farmacologiche, l’intervento chirurgico è l’unica soluzione: esistono diverse tecniche chirurgiche, in relazione al tipo di problema, di cui alcune meno invasive, che offrono ottime possibilità di successo.

In gran parte dei casi il problema si risolve definitivamente, nei soggetti predisposti potrebbe comunque ripresentarsi.

Quando è necessario l’intervento chirurgico

La rimozione chirurgica delle emorroidi avviene quando si creano complicazioni, come sanguinamenti, gonfiore e prolasso.

Per quanto le tecniche si siano perfezionate, è un intervento piuttosto invasivo e poco piacevole, che comunque permette una completa guarigione in una quindicina di giorni.

La cura con prodotti locali

Le creme utilizzate normalmente per le emorroidi sono a base di corticosteroidi e analgesici locali, non risolvono il problema ma ne trattano i sintomi.

Si consiglia di non abusarne, per evitare l’assuefazione al principio attivo e la conseguente inefficacia, e di preferire eventualmente un prodotto a base di ingredienti naturali.

In ogni caso, è opportuno rivolgersi sempre al proprio medico, soprattutto se il problema dovesse peggiorare.

Consigliato

Eugenio Gandolfi nuovo presidente aicpe

Chirurgia plastica: è Eugenio Gandolfi il nuovo presidente Aicpe

Etica, solidarietà e organizzazione. Sono queste le parole d’ordine di Eugenio Gandolfi, il nuovo presidente …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.