20 ottobre, 2018
Home / Medicina / Corpo / Organi genitali / Medicinali equivalenti, impariamo a conoscerli meglio
Medicinali equivalenti, impariamo a conoscerli meglio

Medicinali equivalenti, impariamo a conoscerli meglio

Oggi vorremmo entrare nello specifico di quelli che sono i farmaci equivalenti e lo faremo prendendo spunto dalla guida rilasciata dalla AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).

L’intento di questo articolo vuole essere quello di divulgare quali sono le reali caratteristiche di un farmaco equivalente, mettendo il consumatore nella condizione di poter davvero scegliere nel momento in cui si appresta all’acquisto di un farmaco.

Vorremmo inoltre focalizzarci su una categoria di farmaci equivalenti, che al giorno d’oggi vengono sempre più acquistati da consumatori di tutto il mondo, quelli per la cura della disfunzione erettile.

Un medicinale equivalente è un medicinale che contiene all’interno della sua formulazione la stessa quantità di principio attivo contenuta nel farmaco di riferimento, ma ha anche dimostrato una bioequivalenza con il farmaco di marca con brevetto scaduto.

Il farmaco equivalente o generico (come spesso viene definito) è una copia di un medicinale autorizzato per il quale il periodo di protezione da brevetto è concluso. Questo periodo dura circa 10 anni, durante i quali il titolare del brevetto può far valere il diritto di proprietà intellettuale sui dati di sicurezza e di efficacia del medicinale, al fine di poter rientrare nei costi di ricerca e sviluppo sostenuti per la messa a punto del medicinale innovativo.

Qualità e sicurezza dei medicinali equivalenti

A prescindere che si tratti di un medicinale innovativo, di marca o equivalente, i due requisiti scritti nel titolo del paragrafo (qualità e sicurezza), ma anche efficacia, sono i tre requisiti fondamentali che un medicinale deve possedere per poter essere messo in commercio.

La qualità dei medicinali equivalenti viene valutata con gli stessi medesimi parametri con i quali è valutata nei farmaci di marca o innovativi. Vengono applicati norma di buona fabbricazione (in inglese GMP, Good Manufacturing Practices).

Durante queste verifiche vengono svolti test sulle materie prime impiegate nella produzione, tenendo in considerazione parametri come la concentrazione, la purezza la stabilità del principio attivo e degli eccipienti presenti nel medicinale.

Se il prodotto non rispetta le caratteristiche richieste dalle norme sopra citate, questo non può essere messo in commercio. Pertanto un farmaco che può essere acquistato, è sicuramente passato attraverso i controlli sopra descritti.

Disfunzione erettile e medicinali equivalenti

Nel campo del trattamento della disfunzione erettile (ma anche di altre patologie legate alla sfera sessuale), il discorso purtroppo si complica.

Infatti da quando la licenza di esclusività su Viagra e Cialis è scaduta, case farmaceutiche più o meno affidabili si sono lanciate nella produzione di questi farmaci, attratte dalle cifre che questa fetta di mercato offre.

E se il discorso fatto precedentemente è vero per tutti i farmaci legalmente messi in commercio, questo non lo è per i farmaci venduti illegalmente, che risultano essere copie, non solo di farmaci “originali” quali Viagra ma anche di equivalenti come Kamagra, per citarne uno.

Come proteggersi dalle truffe

La maggior parte delle persone che acquista farmaci per la cura della disfunzione erettile, lo fa online. Ci teniamo a ricordare che l’acquisto e l’assunzione di qualsiasi farmaco deve essere preceduta dal consulto medico.

Per evitare di incappare in truffe sono necessari alcuni accorgimenti, come per esempio valutare la qualità del sito internet; questa infatti risulta essere una buona prova della serietà dell’azienda che vi sta vendendo il prodotto.

Stiamo parlando di controllare l’ortografia e la struttura delle frasi all’interno dei testi, se questi risultano essere scritti correttamente, è un buon segno della serietà stessa dell’azienda, che ha speso tempo e denaro per avere un sito professionale e non solo una traduzione approssimativa.

Se dobbiamo citare un esempio di azienda seria e affidabile ci sentiamo di farlo con kamagra online.

Secondo consiglio è di controllare quale azienda produce i farmaci venduti nel portale.

La provenienza dei farmaci deve essere reperibile facilmente all’interno del sito e dopo di questo sarà relativamente veloce, con una facile ricerca online constatare la serietà della causa farmaceutica.

Consigliato

olio_mosqueta

Chirurgia intima femminile: sbagliato operarsi solo per seguire la moda

Meno tabù, la moda dell’epilazione totale e il prolungamento della vita sessuale ben oltre la …

2 Commenti

  1. consiglio anch’io i farmaci equivalenti, si risparmiano molti soldi per l’acquisto e (limitatamente alle mie esperienze) l’efficacia è davvero identica

    • Certo il principio attivo è sempre lo stesso, un esempio è l’antibiotico per uso umano e per cani e gatti: due aziende diverse, prezzi diversi ma stesso principio attivo Amoxicillina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.