16 agosto, 2018
Home / Notizie / Quando rivolgersi al Sessuologo
Quando rivolgersi al Sessuologo

Quando rivolgersi al Sessuologo

La Sessualità è stata sempre un qualcosa che ha destato nelle persone molta curiosità.

Parlare di sesso non è mai stato un argomento da affrontare con indifferenza: in qualche modo ci crea sensazioni o emozioni, a volte contrastanti.

Fin dal primo sviluppo sessuale abbiamo con il nostro corpo, con il nostro sesso un rapporto di stupore.

Qualcosa si verifica in noi, qualcosa cambia e sembra, sopratutto a chi ci sta intorno, che nulla stia accadendo. I genitori si accorgono dei nostri cambiamenti ma l’imbarazzo che ne consegue fa si che non se ne parli. Si da qualche consiglio a mo’ di battuta, si consiglia di stare attenti…ma niente di più. In qualche modo c’è difficoltà nel sedersi con il figlio/a adolescente ed affrontare l’argomento della sessualità.

Si cresce con i segnali che il mondo intorno a noi ci invia, con gli strumenti che riusciamo a reperire per informarci sulla sessualità. Tutto ci porta ad avere informazioni, spesso errate.

Questo perché non viene mai impartita una vera educazione alla sessualità.

Avere idee sbagliate sul sesso e quindi sulla sessualità non aiuta gli adolescenti e poi gli adulti a comprendere il senso di questo atto. Sapere che “il tutto” non si limita ad una erezione e penetrazione in modo “automatico”, aiuta sicuramente a prendere coscienza di questo meccanismo così complesso ma anche così semplice.

Ecco quindi che la sessualità diventa qualcosa che inizialmente è nostra amica ma poi al verificarsi di problematiche, diventa nostra nemica.

Comprendere che quando si verificano problematiche sessuali ciò non necessariamente è un problema organico ma anche psicologico-relazionale, risulta essere già un grande passo.

In questi casi, comunque, l’Andrologo/Ginecologo/a è il primo professionista da incontrare per escludere problematiche organiche.

Questo è fondamentale per poter poi valutare la ragione psicologica.

Rivolgersi al Sessuologo per superare disfunzioni sessuali

Dopo aver avuto un responso dall’Andrologo/Ginecologo sull’assenza di questioni organiche, se si vuole risolvere il problema può essere utile rivolgersi ad un Sessuologo.

Questi, facendo un indagine approfondita cercherà di comprendere cosa il sintomo sessuale vuole comunicare alla coppia.

Non dobbiamo, infatti, mai dimenticare che una disfunzione sessuale maschile o femminile non è una malattia ma un sintomo che vuole informare che qualcosa non funziona nel giusto modo, che l’equilibrio tra i partner si è modificato e quindi la disfunzione potrebbe rappresentare, paradossalmente, un segnale per salvare il rapporto.

Tra le disfunzioni sessuali femminili troviamo il vaginismo, la dispareunia, il calo del desiderio sessuale o l’anorgasmia(tra le più conosciute) mentre tra le disfunzioni sessuali maschili troviamo la disfunzione erettile, l’eiaculazione precoce o ritardata, l’anorgasmia o il calo del desiderio sessuale.

Ognuna di queste disfunzioni può avere diversi livelli di gravità ed in base al livello, la percentuale di superamento di questa disfunzione, varia da caso a caso.

Le situazioni più complicate sono quelle in cui la problematica sessuale è stata sempre presente nella vita della persona. Spesso il rapporto con l’altro sesso può dare delle indicazioni importanti su come le persone vivono la sessualità. In alcuni casi si evitano le donne o gli uomini proprio per evitare rapporti sessuali e quindi prendere coscienza “del problema”.

L’unica conseguenza di questa fuga, però, è solo quella di accorgersi, anni dopo, che nulla si è risolto e che la disfunzione è sempre li.

Far passare del tempo non è mai una buona strada sia che si tratti di una disfunzione primaria (cioè sempre presente) sia che si tratti di una disfunzione secondaria (che si presenta durante un rapporto amoroso).

Rivolgersi ad un professionista esperto nel campo potrebbe rivelarsi la soluzione migliore.

Se vuoi leggere altri informazioni inerenti problematiche sessuali, puoi collegarti su Psicosalute.it e trovare tutti i miei articoli.

Dott. Giacomo Del Monte

Psicologo Psicoterapeuta Sessuologo

Consigliato

Paracetamolo, ergo Tachipirina

Storia del farmaco senza obbligo di ricetta più venduto in Italia Tra i farmaci a …