26 settembre, 2018
Home / Bellezza e Benessere / Benessere / Integratori alimentari: qualche chiarezza
integratori alimentari

Integratori alimentari: qualche chiarezza

Per quanto sana ed equilibrata possa essere la nostra dieta e per quanta attenzione possiamo prestare alla corretta alimentazione, è molto probabile che alcune delle sostanze nutrienti necessarie al corretto funzionamento del nostro organismo non vengano assunte nelle giuste dosi. Proprio per questo si fa spesso ricorso ai vari integratori alimentari, ancor più utili a chi non può o non vuole assumere determinati alimenti o a chi conduce uno stile di vita particolare che aumenta il fabbisogno di alcuni nutrienti, come nel caso degli sportivi.

Come suggerisce l’espressione stessa, gli ‘integratori alimentari’ devono comunque avere una funzione complementare rispetto all’alimentazione e non vanno ovviamente assunti in sostituzione dei pasti o senza rispettare le dosi raccomandate.
Tutti i prodotti venduti in Italia vengono scrupolosamente controllati prima della loro immissione sul mercato, così da valutare il rischio di effetti collaterali legati al loro utilizzo; gli organi preposti a questi controlli sono piuttosto severi, e diverse volte in passato hanno ordinato il ritiro dal mercato di alcuni prodotti a causa delle loro controindicazioni.
Ne consegue che tutti i prodotti che si trovano oggi sugli scaffali dei negozi (o anche sui siti web come glucosamine.com) che vendono integratori alimentari risultano estremamente sicuri, ed il loro utilizzo non comporta alcun rischio per la salute.

Vediamo dunque quali sono le sostanze più importanti per il nostro organismo che è possibile assumere anche tramite integratori alimentari.

integratori alimentari

Vitamina C.
La vitamina C, detta anche acido ascorbico (poiché la sua carenza porta all’insorgere dello scorbuto) è presente in numerosi alimenti, tra i quali pomodori, peperoni, verdure, alcuni frutti tropicali e soprattutto agrumi. Nei paesi sviluppati, la dose minima raccomandata di vitamina C (circa 60-100mg/die) è raggiunta praticamente da chiunque, anche senza seguire una dieta particolarmente attenta, e l’insorgere di malattie dovute alla sua carenza è dunque rarissimo. Tuttavia, per beneficiare di tutte le proprietà antiossidanti della vitamina C e del suo effetto preventivo nei confronti di numerose malattie (tra le quali il cancro), le dosi consigliate superano di gran lunga quelle minime raccomandate, e alcuni esperti consigliano addirittura di superare i 1000mg/die di acido ascorbico (che non risulta tossico fino a 5 grammi al giorno); per questo motivo si ricorre spesso agli integratori alimentari di vitamina C.

Acidi grassi essenziali.
Gli acidi grassi essenziali, meglio conosciuti come Omega-3 ed Omega-6, sono sostanze fondamentali per il corretto funzionamento di diversi apparati del nostro organismo. Le dosi quotidiane raccomandate di Omega-3 ed Omega-6 si attestano rispettivamente a 1-3 grammi e 3-6 grammi, stando sempre attenti a mantenere il rapporto tra i due acidi grassi intorno a 3:1. A risultare carente fra gli italiani è soprattutto l’Omega-3, che si trova quasi esclusivamente nei pesci grassi, ed il rapporto fra i due acidi è spesso pesantemente sbilanciato; per questo bisognerebbe consumare pesce almeno 2-3 volte a settimana o assumere oli vegetali come l’olio di lino o di colza; in commercio esistono comunque anche integratori alimentari di acidi grassi sotto forma di compresse.

Vitamina E.
Altra importantissima sostanza dai noti effetti antiossidanti è il tocoferolo, meglio noto come Vitamina E, il cui fabbisogno giornaliero si attesta intorno ad 8-10 mg/die, anche se alcuni consigliano dosi superiori. La vitamina E si trova principalmente negli alimenti di origine vegetale, ed in particolar modo nei semi (e nei vari oli da essi derivati), negli ortaggi e nei cereali; non mancano ovviamente integratori alimentari specifici per l’apporto di vitamina E.

I Polivitaminici-multiminerali
Esistono sul mercato anche soluzioni, solitamente sotto forma di compresse, che contengono diversi nutrienti, tra i quali le vitamine C ed E ed i più importanti minerali come fosforo, calcio e magnesio, solitamente in quantità vicine a quelle quotidiane raccomandate anche per i bambini. Non mancano inoltre polivitaminici ‘naturali’, che contengono nutrienti ricavati esclusivamente da fonti vegetali ed animali anziché da sintesi di laboratorio.

Consigliato

Raffreddore? Curiamoci con rimedi naturali

Raffreddore? Curiamoci con rimedi naturali

Nei mesi freddi dell’anno, la colpa è delle temperature che si abbassano e dei primi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.