14 novembre, 2018
Home / Alimentazione / SALUTE: LE MALATTIE CUTANEE SI PREVENGONO A TAVOLA

SALUTE: LE MALATTIE CUTANEE SI PREVENGONO A TAVOLA

Molte malattie cutanee, come ad esempio l’acne e la psoriasi, si manifestano anche a causa di malattie legate all’alimentazione, come l’ipercolesterolemia familiare e il diabete, ma è sempre a tavola che possono essere efficacemente prevenute. Ne è convinta la Prof.ssa Gabriella Fabbrocini, docente di dermatologia e venereologia presso l’Università di Napoli Federico II, che oggi, a Palazzo Poli, nell’ambito della sesta edizione del convegno “Dermart”, ha tenuto un interessante intervento sul tema “Gli alimenti che guariscono le malattie cutanee”.fruits
In tal senso sono stati ampiamente documentati i benefici della dieta mediterranea come fattore protettivo della pelle.“E’ scientificamente dimostrato – dichiara la Prof.ssa Fabbrocini – che una dieta ricca di olio extra-vergine di oliva, quindi di acidi grassi insaturi, ci consente di ridurre in maniera significativa l’invecchiamento cutaneo che, insieme al photoaging, è l’anticamera del cancro. Di conseguenza, se curiamo bene questo aspetto, possiamo ridurre anche la possibilità di contrarre il melanoma”.

Un’alimentazione corretta è sicuramente un deterrente anche per le malattie cutanee come l’acne, spiega la Prof.ssa Fabbrocini – è assolutamente auspicabile una dieta povera di grassi saturi e di zuccheri, quindi con poca carne e senza piatti iper-glicemici. Viceversa, va incrementato l’apporto degli alfa-idrossi acidi, ossia di quegli acidi organici contenuti principalmente nella frutta, come agrumi, mele, uva, ma anche nella soia, negli spinaci e nella birra, che comportano innumerevoli benefici per la pelle.

Tra le malattie cutanee molto diffusa è la psoriasi. “Studi condotti sull’interazione tra alimentazione e psoriasi – afferma la dermatologa – consigliano di limitare il consumo di carne, nello specifico quella di maiale o rossa, evitare gli insaccati, eliminare il consumo dei fritti e delle spezie piccanti, ridurre il consumo di sale e tenere sotto controllo invece quello dei formaggi stagionati, del latte e delle uova”.frutta e verdura

Via libera, invece, a frutta e verdura, ma con delle eccezioni. “No a melanzane, peperoni, pomodori crudi e verdure ricche di amidi come le patate. Assolutamente consigliati, invece, carote, barbabietole, cetrioli, radicchio, cicorie e bietole, ma anche alimenti ricchi in fibre, come pane, riso e pasta integrale. Tra la frutta sono da evitare le mele crude, che potrebbero essere persino un alimento scatenante, insieme a grano, crostacei, carne, uova e caffè. Viceversa, spiccano le proprietà benefiche dello yogurt, ricco di batteri probiotici”.

Blogbenessere consiglia:


lievito birra

Lievito di birra biologico

Le proprietà benefiche del lievito di birra per l’equilibro nutrizionale, la rigenerazione di un organismo spossato nonché per la prevenzione degli effetti dell’invecchiamento sono riconosciute da tempo.

Il lievito di birra è un alimento sano, per prevenire i disturbi dell’invecchiamento e restare giovani, dinamici e in forma.

Agisce sulla pelle e sull’incarnato ed è consigliato alle neomamme per combattere la stanchezza e la frequente depressione post-partum.

Consigliato

Ittiosi: la detersione quotidiana è fondamentale

Ittiosi: la detersione quotidiana è fondamentale

Con il termine ittiosi si fa riferimento a un gruppo di malattie della pelle che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.