18 Dicembre, 2018
Home / Bellezza e Benessere / Palestra: consigli «anti-noia»
Se da un tempo infinito avete intenzione di cominciare con la palestra – è possibile che siate addirittura iscritti già da tempo – non c’è momento migliore di questo per mantenere la promessa data ai vostri poveri muscoli. Probabilmente, uno dei motivi principali per cui finora avete rinunciato alla linea è quella fatale combinazione di pigrizia e noia che spesso e volentieri associamo a questo ambiente per «palestrati». Eppure non deve essere per forza così: sono tantissime le attività che possiamo intraprendere nella nostra gym locale, anche se gli attrezzi a disposizione sono solo i più classici. Prendiamo il tapis roulant, per esempio. Innanzitutto, più che un rullo che gira su se stesso si tratta di un vero e proprio salvavita invernale, che ci protegge dalle intemperie esterne permettendoci di fare jogging e restare in forma. Se tuttavia non riuscite a trovare nessuna motivazione per salirci sopra e iniziare a correre, ecco qualche altro spunto di riflessione per trovare la grinta giusta. Più decisi e più veloci Se già da qualche minuto siete arrivati in palestra ma non avete fatto altro che girovagare senza meta, cerchiamo di organizzarci meglio. Come? Seguendo un programma, per esempio. Meglio decidere prima di arrivare qual è l’obiettivo del giorno; in questo modo saremo più pronti e motivati, e di conseguenza anche più soddisfatti con noi stessi e con i risultati. Prefissiamoci di correre per esempio 2 km, o fare un tot di esercizi se il target è quello di tonificare i muscoli delle gambe. La cosa più importante è tenere sempre a mente il bersaglio e impegnarsi fino in fondo per centrarlo (o perlomeno colpirlo). Preparate una playlist I training possono variare per intensità, velocità, ritmo e durata; per questo la colonna sonora dei nostri sforzi deve calzare a pennello. Se in programma ci sono da smaltire 500 calorie, non possiamo pensare di ascoltare musica classica, così come non metteremo su del buon heavy metal durante lo stretching o una seduta di yoga. Abbinate la musica al vostro ritmo e alle vostre necessità, e non solo lo sforzo vi sembrerà minore, anche il tempo passerà più velocemente. Gambe e braccia Quando corriamo, tanti di noi trascurano l’importanza di muovere correttamente le braccia. Ebbene si tratta di una strategia fondamentale, che gli atleti e i corridori più esperti conoscono bene. Prima di tutto, via le mani dalla barra del tapis roulant! Tenervi lì aggrappati, infatti, vi farà smaltire molte meno calorie, e dunque sprecare la maggior parte dei vostri sforzi e, soprattutto, del vostro tempo prezioso. Lasciate le braccia libere, e muovetele lungo il busto seguendo il ritmo del vostro passo. Questo vi darà equilibrio e allo stesso tempo scioglierà la tensione nelle spalle, permettendovi una performance nettamente migliore. Ricordatevi, infine, di fare un po’ di stretching per le braccia e per le gambe sia prima che dopo la corsa.

Palestra: consigli «anti-noia»

Se da un tempo infinito avete intenzione di cominciare con la palestra – è possibile che siate addirittura iscritti già da tempo – non c’è momento migliore di questo per mantenere la promessa data ai vostri poveri muscoli. Probabilmente, uno dei motivi principali per cui finora avete rinunciato alla linea è quella fatale combinazione di pigrizia e noia che spesso e volentieri associamo a questo ambiente per «palestrati». Eppure non deve essere per forza così: sono tantissime le attività che possiamo intraprendere nella nostra gym locale, anche se gli attrezzi a disposizione sono solo i più classici. Prendiamo il tapis roulant, per esempio. Innanzitutto, più che un rullo che gira su se stesso si tratta di un vero e proprio salvavita invernale, che ci protegge dalle intemperie esterne permettendoci di fare jogging e restare in forma. Se tuttavia non riuscite a trovare nessuna motivazione per salirci sopra e iniziare a correre, ecco qualche altro spunto di riflessione per trovare la grinta giusta. Più decisi e più veloci Se già da qualche minuto siete arrivati in palestra ma non avete fatto altro che girovagare senza meta, cerchiamo di organizzarci meglio. Come? Seguendo un programma, per esempio. Meglio decidere prima di arrivare qual è l’obiettivo del giorno; in questo modo saremo più pronti e motivati, e di conseguenza anche più soddisfatti con noi stessi e con i risultati. Prefissiamoci di correre per esempio 2 km, o fare un tot di esercizi se il target è quello di tonificare i muscoli delle gambe. La cosa più importante è tenere sempre a mente il bersaglio e impegnarsi fino in fondo per centrarlo (o perlomeno colpirlo). Preparate una playlist I training possono variare per intensità, velocità, ritmo e durata; per questo la colonna sonora dei nostri sforzi deve calzare a pennello. Se in programma ci sono da smaltire 500 calorie, non possiamo pensare di ascoltare musica classica, così come non metteremo su del buon heavy metal durante lo stretching o una seduta di yoga. Abbinate la musica al vostro ritmo e alle vostre necessità, e non solo lo sforzo vi sembrerà minore, anche il tempo passerà più velocemente. Gambe e braccia Quando corriamo, tanti di noi trascurano l’importanza di muovere correttamente le braccia. Ebbene si tratta di una strategia fondamentale, che gli atleti e i corridori più esperti conoscono bene. Prima di tutto, via le mani dalla barra del tapis roulant! Tenervi lì aggrappati, infatti, vi farà smaltire molte meno calorie, e dunque sprecare la maggior parte dei vostri sforzi e, soprattutto, del vostro tempo prezioso. Lasciate le braccia libere, e muovetele lungo il busto seguendo il ritmo del vostro passo. Questo vi darà equilibrio e allo stesso tempo scioglierà la tensione nelle spalle, permettendovi una performance nettamente migliore. Ricordatevi, infine, di fare un po’ di stretching per le braccia e per le gambe sia prima che dopo la corsa.

Consigliato

Chirurgia maxillo facciale: il post operatorio

Le indicazioni terapeutiche degli interventi di chirurgia maxillo facciale sono numerose: questa particolare branca della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.