Il carcinoma midollare della tiroide è una rara forma tumorale maligna che colpisce la tiroide, spesso ereditaria. Vediamo come si manifesta e le cure

Il carcinoma midollare della tiroide è una forma tumorale maligna piuttosto rara, che rappresenta circa lo 0,5% di tutti i tumori a carico di questa importante e delicata ghiandola endocrina situata alla base del nostro collo.

In cifre, circa 200 persone all’anno, in Italia, si ammalano di carcinoma midollare tiroideo. Questo tumore può essere sporadico, quindi presentarsi isolatamente sul soggetto colpito, oppure avare un’origine genetica ereditaria (circa il 20-25% dei casi). In questo secondo caso la diagnosi e, di conseguenza, la tempestività della cura, sono naturalmente facilitate.
Carcinoma-midollare-tiroide
In verità potremmo definire questa forma di cancro neppure un vero e proprio tumore tiroideo, perché colpisce le cellule C localizzate nella ghiandole, preposte alla produzione della calcitonina, un ormone che serve ad abbassare i livelli di calcio nel sangue quando siano troppo elevati.