26 settembre, 2018
Home / Bellezza e Benessere / Togliere lo smalto semipermanente – come si fa

Togliere lo smalto semipermanente – come si fa

Togliere lo smalto semipermanente è un’operazione che, se non eseguita a dovere, può provocare danni dolorosi alle unghie, anche in modo permanente. Queste, se indebolite da rimozioni aggressive, si scheggiano, si rompono e si può compromettere lo smalto naturale che le ricopre e le rende brillanti e in salute.

Lo smalto semipermanente è caratterizzato da una durata molto più elevata rispetto ai normali smalti ed una maggiore facilità nella stesura. La stessa resistenza che lo rende molto più duraturo rispetto ad altre formulazioni è quella che crea maggiori difficoltà al momento della rimozione, soprattutto se fatta prima della naturale durata della manicure in questione, ovvero circa un mese e mezzo di massima.

La soluzione ideale sarebbe di affidarsi ad un’onicotecnica professionista o alla propria estetista, ma è possibile compiere questa operazione anche a casa e in pochissimo tempo, senza causare danni e senza l’ausilio di attrezzi che potrebbero rivelarsi troppo aggressivi per le unghie. Usando prodotti specifici in vendita nei negozi per estetiste, lo smalto semipermanente verrà via in maniera perfetta e senza danneggiare lo smalto naturale.

In particolare, si deve utilizzare un prodotto che si chiama Remover ed è in grado di sciogliere lo smalto, facilitandone poi la rimozione con un batuffolo di cotone o un bastoncino di legno d’arancio, lo stesso utilizzato dalle estetiste per spingere all’indietro le cuticole. Si deve applicare uno strato di medio spessore di Remover su ogni unghia, un’operazione che richiede solo qualche minuto e si effettua con un pennellino applicatore simile a quello dello smalto.

Dopo aver steso il Remover, si deve attendere da tre a dieci minuti, in modo che faccia effetto. Non è necessario aumentare il tempo di posa, perché il prodotto deve agire solo sullo strato di smalto e non sull’unghia. Dopo, con un bastoncino d’arancio si può procedere alla vera e propria rimozione, sollevando delicatamente lo smalto che, così ammorbidito, verrà via in un unico strato e senza forzare.

Per completare la pulitura dell’unghia ed eliminare qualsiasi traccia di smalto o di Remover si può utilizzare un prodotto apposito chiamato Cleaner, che va applicato con un batuffolo di cotone e passato su tutta la superficie dell’unghia trattata.

Consigliato

Chirurgia maxillo facciale: il post operatorio

Le indicazioni terapeutiche degli interventi di chirurgia maxillo facciale sono numerose: questa particolare branca della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.