19 Dicembre, 2018
Home / Bellezza e Benessere / Il carcinoma orale: cause, sintomi e terapie
Il carcinoma orale è un tumore maligno che può insorgere sulla lingua, sul labbro o sul palato molle. Vediamo i sintomi e le possibili cure Il carcinoma orale è il più comune tumore maligno cutaneo[...]


Il carcinoma orale: cause, sintomi e terapie

Il carcinoma orale è un tumore maligno che può insorgere sulla lingua, sul labbro o sul palato molle. Vediamo i sintomi e le possibili cure.

Il carcinoma orale è il più comune tumore maligno cutaneo che insorge all’interno della bocca (soprattutto lingua e palato molle), o sul labbro, colpendo prevalentemente persone di sesso maschile e di età matura (l’incidenza maggiore si ha tra i 50 e i 70 anni).
Particolarmente soggetti a questo tipo di tumore sono i fumatori, ma contano anche la familiarità e i cosiddetti fattori “meccanici”, che favorirono la proliferazione cancerosa, come la presenza di ponti mobili o protesi che irritino in modo continuativo la mucosa (magari perché mal posizionati), infiammandola.

Anche la predisposizione alla formazione di leucoplachie e lichen planus (neoformazioni benigne della mucosa orale che però possono degenerare diventando maligne in presenza di fattori scatenanti), una cattiva igiene orale e infiammazioni di denti o gengive non curate, possono aumentare il rischio di cancro della bocca.

Le sedi in cui più facilmente si forma il carcinoma spino-cellulare (chiamato così perché si origina dalle cellule dello strato spinoso dell’epidermide), sono i bordi e la porzione inferiore della lingua, ma anche le guance (la parte interna) e il palato molle e il labbro.

Questo tumore si manifesta con la comparsa di lesioni sotto forma di piccole verruche o escrescenze, talvolta sanguinanti, o di placche di colore rossastro o biancastro, che possono essere dolenti o meno, che tendono ad ingrandirsi nel tempo e generare, se non individuate, metastasi anche in organi “lontani” (come polmoni e fegato).

La prognosi è tanto più favorevole quanto prima ci si accorga della presenza del tumore. Quando è di piccole dimensioni, infatti, il carcinoma spinocellulare orale si può rimuovere chirurgicamente o ablare attraverso la radioterapia.

Se, però, non si interviene in tempo, le cellule cancerose si estendono non solo alle mucose circostanti (cosa che rende l’intervento chirurgico di rimozione problematico e non risolutivo), ma anche alle ghiandole salivari e ai linfonodi, per poi “migrare”, come abbiamo visto, verso altri organi generando scondarismi o metastasi.

In teoria i tumori della bocca sono facilmente riconoscibili: qualunque lesione sospetta o accrescimento anomalo sulla lingua o nelle zone intorno, o sul labbro, dovrebbe essere analizzata da uno stomatologo proprio perché la tempestività della diagnosi può significare la possibilità di una guarigione completa in tempi brevi.

Ma il carcinoma orale, a seconda della sua localizzazione, non si riesce ad individuare, perché talvolta cresce nella zona retrolinguale, che non si vede, ed è asintomatico. Ad ogni modo, questo tipo di tumore si può prevenire adottando una serie di buone abitudini, che sono:

  • Smettere di fumare (sia le sigarette che pipa o sigaro)
  • Evitare l’abuso di bevande alcoliche
  • Curare scrupolosamente l’igiene orale
  • Sottoporsi periodicamente alle visite dentistiche e alla pulizia dei denti
  • Controllare protesi, dentiere e ponti mobili, soprattutto quando diano problemi
  • Assumere buone dosi di vitamine A, C ed E (che proteggono la salute di cute e mucose) attraverso l’alimentazione (quindi privilegiare frutta e verdura, da mangiare ogni giorno)

Curare lesioni benigne come micosi (soprattutto Candida albicans) e lichen planus

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Consigliato

Operatore olistico: come ritrovare il proprio benessere psico-fisico

Operatore olistico: come ritrovare il proprio benessere psico-fisico

Quando abbiamo un malore o abbiamo bisogno di un consulto ci rivolgiamo al nostro medico di …