26 maggio, 2018
Home / Alimentazione / Carenza di vitamina A, sintomi e trattamenti
I livelli bassi o la mancanza di vitamina A sono la causa numero uno della cecità nei bambini e del rischio di morte dei neonati. Provoca anche la cecità notturna nelle donna incinta e aumenta le[...]






Carenza di vitamina A, sintomi e trattamenti


I livelli bassi o la mancanza di vitamina A sono la causa numero uno della cecità nei bambini e del rischio di morte dei neonati. Provoca anche la cecità notturna nelle donna incinta e aumenta le probabilità di morte materna, in particolar modo a partire dal terzo trimestre, quando i bisogni nutrizionali della madre e del feto sono più alti.

La carenza o deficit di vitamina A può anche condurre alla crescente incapacità del corpo di combattere contro le infezioni e con il tempo darà luogo a molte altre malattie. I bambini che ne soffrono possono anche morire di morbillo, diarrea o infezione respiratoria, incluso ritardo nello sviluppo delle ossa e della crescita in generale.

Il modo migliore per risolvere il problema è scoprire la ragione e l’origine dello stesso.

La causa principale della mancanza di vitamina A è la denutrizione, specialmente nelle persone che mangiano poco alimenti di origine animale.

Il latte materno contiene una buona quantità di vitamina A per i bambini appena nati. Se una donna incinta o in allattamento soffre di mancanza di vitamina A, è probabile che anche il bambino ne soffrirà.

Il male assorbimento di questa vitamina può contribuire alla sua mancanza e ciò può essere dovuto a malattie come celiachia, fibrosi cistica, cirrosi, itterizia ostruttiva o per un uso eccessivo di oli lassativi. Anche le malattie epatiche possono essere conseguenza della mancanza di immagazzinamento di vitamina A, così come il diabete mellito e l’ipotiroidismo.

Sono vari i sintomi che allertano della mancanza di questa vitamina: diminuzione della visione notturna o con poca luce, secchezza oculare oppure formazione di detriti di cheratina nella congiuntiva, raffreddori recidivanti, capelli e pelle secca, malformazioni ossee, infezioni, perdita dell’olfatto, indurimento delle ghiandole salivari, inappetenza, stanchezza, orzaioli, sterilità, aborti spontanei, anemia, dolore alle articolazioni, sottosviluppo di testicoli, infezioni alle vie respiratorie e urinarie.

Il miglior trattamento è una dieta ricca di vitamina A: proteine di origine animale, latte e latticini, verdure ricche di betacarotene, di colore verde scuro, frutta e verdura di colore arancione e gialla.

Foto | ottoetrenta

Carenza di vitamina A, sintomi e trattamenti é stato pubblicato su Benessereblog.it alle 13:00 di giovedì 31 ottobre 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.


Consigliato

Diete per l’autunno

Diete per l’autunno

La prova costume è ormai stata lasciata alle spalle e per la prossima mancano ancora …