Home / Bellezza e Benessere / Transferrina desialata, le possibili cause dei falsi positivi
La transferrina desialata (Carboydrate-deficient Transferrin - CDT) è un valore molto importante per verificare l’assunzione, o meglio l’abuso, di alcol. Con un semplice esame del sangue si può[...]


Transferrina desialata, le possibili cause dei falsi positivi

La transferrina desialata (Carboydrate-deficient Transferrin – CDT) è un valore molto importante per verificare l’assunzione, o meglio l’abuso, di alcol.

Con un semplice esame del sangue si può verificare la transferrina desialata (Carboydrate-deficient Transferrin – CDT), ovvero un marker diagnostico che serve per dimostrare se la persona fa uso o abuso di alcol. Che cos’è la transferrina? Si tratta di una glicoproteina di trasporto del ferro. La sua struttura è formata da una catena polipeptidica con due catene polisaccaridiche legate all’azoto.

Come abbiamo detto prima, al paziente viene prescritto un esame del sangue per verificare l’abuso cronico di alcol in caso di trattamento di disintossicazione. L’esame deve essere fatto a digiuno (circa 8 ore, quindi la mattina presto). I valori standard di riferimento sono per le donne adulte e per gli uomini adulti tra 0.0 e 1.6.

Quest’esame può manifestare dei falsi positivi? La risposta ovviamente è sì e di norma sono causati dalla presenza di tumori del fegato, cirrosi biliare o per sindromi congenite con difetti della glicosilazione. La CDT è spesso associata anche con altre analisi, come GGT, MCV, ALT E AST, ma resta sicuramente il valore più specifico e soprattutto è quello che meno viene alterato in presenza di farmaci, diabete, disordini ematologici e malattie epatiche.

La CDT può aumentare in gravidanza: viene considerato normale un valore inferiore a 2.6 della transferrina totale che corrisponde all’assunzione di 50 grammi di alcol nelle due settimane precedenti all’esame.

Via | CDI; Salvati Diagnostica

Foto | Pinterest

Transferrina desialata, le possibili cause dei falsi positivi é stato pubblicato su Benessereblog.it alle 17:00 di venerdì 29 novembre 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.


Consigliato

Chirurgia maxillo facciale: il post operatorio

Le indicazioni terapeutiche degli interventi di chirurgia maxillo facciale sono numerose: questa particolare branca della …