17 novembre, 2018
Home / Bellezza e Benessere / Giornata Mondiale del Diabete: malato quasi il 5% degli italiani, obesità prima causa
Si celebra il 14 novembre la Giornata Mondiale del Diabete e in questa settimana sono numerosi gli eventi informativi per sensibilizzare la popolazione sulla prevenzione e la cura della malattia. La[...]






Giornata Mondiale del Diabete: malato quasi il 5% degli italiani, obesità prima causa

Si celebra il 14 novembre la Giornata Mondiale del Diabete e in questa settimana sono numerosi gli eventi informativi per sensibilizzare la popolazione sulla prevenzione e la cura della malattia.

La Giornata mondiale del Diabete serve prima di tutto a fare il punto della situazione. Questa malattia ha una diffusione enorme. Solo in Italia si contano 3 milioni di persone colpite più un milione e mezzo che potrebbe esserne affetto senza saperlo. Ecco quindi che le campagne informative diventano più che indispensabili, perché conoscere significa curare e ovviamente prevenire considerando che si stimano per il 2013, 500 milioni di persone malate nel mondo.

La prima causa sembra essere l’obesità e di conseguenza lo stile di vita. È molto importante quindi prendersi cura della propria salute, partendo da quelli che sono i disturbi più classici e diffusi come ipertensione, ipercolesterolemia, ipertrigliceridemia. In che modo? Con una dieta bilanciata e con un po’ di movimento. L’invito è rivolto soprattutto ai più giovani, perché sono quelli destinati a pagare il prezzo più alto. Quali sono le fasce di età più colpite? Non è una malattia che tocca solo gli anziani, anche se ovviamente sono loro l’anello debole. Il diabete di tipo 2, strettamente legato all’obesità, compare soprattutto tra i 30-40enni, mentre il diabete di tipo 1 chiamato anche mellito e caratterizzato da un aumento di glucosio nel sangue a causa di una carenza di insulina colpisce già in tenera età.

In Italia ci sono 15.000 bambini con diabete di tipo 1. È per questo motivo che il nostro Paese ha creato un documento per l’accoglienza a scuola dei bambini diabetici, contenente indicazioni per sostenere i bambini e le famiglie nelle attività quotidiane.

Tra i dati che più spaventano ci sono quelli relativi alla terapia, quasi la metà dei diabetici non ha mai visto un diabetologo in vita sua e 1 diabete su 4 non ha l’esenzione del ticket, perché non vuole rivelare di essere malato. Che cosa si rischia a non curarsi? Le disabilità sono numerose e molto gravi. Può infatti causare cecità, ictus, infarti e anche amputazioni. Quali sono i sintomi che possono destare preoccupazione? Prima di tutto, fate attenzione se il peso corporeo è elevato e se ci sono casi di diabete in famiglia. Inoltre, i segnali più tipici sono la sete, lo stimolo a fare pipì, la glicemia alta e l’alito acetonemico.

Via | Giornata Mondiale del Diabete

Giornata Mondiale del Diabete: malato quasi il 5% degli italiani, obesità prima causa é stato pubblicato su Benessereblog.it alle 12:37 di lunedì 11 novembre 2013. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.


Consigliato

La tecnologia Ozone Ion e i 4 benefici per i capelli della Linea 4D Therapy di Gama

«Siamo donne, oltre alle gambe c’è di più…». Questo il ritornello di ‘Siamo Donne’ cantata …